fbpx
Piante e Fiori

Calathea: guida alla coltivazione

Il genere Calathea, caratterizzato da foglie oblunghe marcate in un’abbagliante gamma di colori, comprende alcune delle piante tropicali più belle del mondo. Per via delle strisce e delle venature accattivanti delle piante, sono spesso conosciute con soprannomi come la pianta della zebra o la pianta del pavone

Le calathea si trovano all’aperto in ambienti tropicali e non possono tollerare le temperature fredde. Quindi altrove vengono generalmente coltivate indoor tutto l’anno come piante d’appartamento. Inoltre, le calathea possono essere difficili da curare, poiché hanno la reputazione di essere piuttosto esigenti riguardo alle loro condizioni di crescita. Ma quando queste condizioni sono soddisfatte, crescono piuttosto rapidamente, raggiungendo spesso la loro dimensione matura in un anno. 

Calathea
Nome comune Calathea, pianta della preghiera, pianta della zebra, pianta del serpente a sonagli, pianta del pavone
Nome botanico Calatea
Famiglia Marantacee
Tipo di impianto Erbacea, perenne
Dimensione matura fino a 60 cm di altezza
Esposizione al sole Parziale, ombra
Tipo di terreno Argilloso, umido, ben drenato
pH del suolo Acida, neutra
Tempo di fioritura Primavera estate
Colore del fiore Viola, giallo, bianco
Facilità di coltivazione media
Zona nativa America Centrale, America del Sud

Cura della Calatea

La cura della calathea può essere difficile solo perché queste piante richiedono condizioni specifiche. Ma prosperano all’aperto nel loro clima tropicale nativo. E prospereranno al chiuso se riuscite a imitare quel clima.

Le calathea hanno una reputazione come piante da serra ed è facile capire perché. Sono molto sensibili alle temperature fredde e crescono meglio se tenute nell’ambiente caldo e umido spesso fornito dalle serre. Ma è possibile imitarlo anche a casa. La buona notizia è che non occupano molto spazio.

Esposizione

Anche se potrebbe sembrare strano per una pianta tropicale, le calathea preferiscono la luce filtrata o l’ombra. Sono abituate a crescere sotto gli alberi sul pavimento della giungla e quindi si sono adattate a brevi chiazze di luce solare invece che a raggi costanti. Quindi tenete la calathea lontana dal sole diretto, poiché troppa luce può bruciare le foglie e far sbiadire i loro motivi vibranti.

Quando la si coltiva in casa, è sufficiente il sole indiretto da una finestra esposta a est, sud o ovest. È utile ruotare la pianta, in modo che il sole la colpisca in modo uniforme. Potreste notare che le foglie  si muovono durante il giorno, si piegano di notte e si aprono di più al mattino. In questo modo la pianta può massimizzare l’assorbimento del sole.

Suolo

Le calathea preferiscono un terreno argilloso o umido ricco di materia organica. Un pH del terreno da leggermente acido a neutro è il migliore.

Acqua

Annaffiate regolarmente per mantenere il terreno costantemente umido (ma non inzuppato). Le calathea amano molta acqua, ma temono i ristagni.

Temperatura e umidità

Le piante di Calathea prosperano se mantenute a temperature che si aggirano intorno ai 20 gradiInoltre, preferiscono livelli di umidità del 50% e superiori. Dentro casa potete aumentare il livello di umidità intorno alla pianta posizionando un umidificatore nelle vicinanze. Potete anche posizionare il vaso della pianta su un vassoio pieno di acqua e sassolini, assicurandovi che il fondo del contenitore non tocchi l’acqua. 

Fertilizzante

Per una pianta succulenta e piena, trattate una volta al mese con un fertilizzante liquido bilanciato a metà forza per tutta la primavera, l’estate e l’autunno, seguendo le istruzioni sull’etichetta. 

Varietà di Calathea

Esistono dozzine di specie di Calathea , tra cui: 

  • Calathea orbifolia: questa specie presenta strisce verde-argento sulle sue grandi foglie.
  • Calathea makoyana: comunemente conosciuta come la pianta del pavone, questa specie presenta foglie di tonalità verde scuro, crema, viola e rosa con steli rossi.
  • Calathea ornata: questa specie è indicata come la pianta gessata per le sue foglie verde intenso con strisce rosa.

Calathea

Potatura

Le piante di Calathea non richiedono potature regolari. L’unica manutenzione che dovrete fare in questo  è tagliare le foglie marroni e appassite mentre muoiono naturalmente. E questo è davvero solo per mantenere la pianta bella e ordinata, poiché le foglie alla fine cadranno da sole. 

Propagazione della Calathea

La propagazione delle calathea non solo è un modo economico per ottenere nuove piante, ma ti permetterà anche di riprodurre piante con colori e motivi particolarmente belli. La primavera o l’estate è il momento migliore per propagare la calathea a causa della sua vigorosa crescita durante questo periodo. Il modo più efficace per propagare la calathea è attraverso la divisione delle radici , ma dovrebbe essere fatta solo se la pianta madre è sana e ha almeno 2 anni. Ecco come:

  1. Annaffiate la pianta il giorno prima di dividerla, in modo che le radici possano assorbire sufficiente umidità prima di essere disturbate.
  2. Scavate delicatamente la pianta, facendo attenzione a non danneggiare le sue radici.
  3. Separate lentamente le radici per dividere la pianta in due sezioni. Una forchetta da giardino potrebbe essere utile per separare le radici ostinate.
  4. Ripiantate le nuove sezioni nei loro nuovi siti di crescita alla stessa profondità in cui stavano crescendo in precedenza. Acqua per inumidire il terreno.

Come coltivare la calathea a partire dal seme

La maggior parte delle persone sceglie le piante da vivaio quando si tratta di piantare calathea. Avviarle dai semi ha un tasso di successo variabile. Ma vale la pena provare se state cercando di risparmiare un po’ di soldi, dato che i semi sono relativamente economici. Il momento migliore per iniziare i semi è all’inizio della primavera. Ecco come:

  1. Riempite piccoli contenitori o un vassoio per semi con una miscela di semi. Assicuratevi di usare un contenitore che abbia ampi fori di drenaggio.
  2. Inumidite la miscela di partenza dei semi.
  3. Premete leggermente i semi nel composto.
  4. Coprite il contenitore con un involucro di plastica trasparente per intrappolare l’umidità e mettetelo in un luogo caldo con luce intensa e indiretta. 
  5. Continuate a mantenere il terreno leggermente umido ma mai inzuppato e dovreste vedere la germinazione in due o quattro settimane.

Invasatura e rinvaso della calathea

Un contenitore largo e profondo è quello che ci vuole per assicurare alla pianta una buona crescita. Assicuratevi che abbia ampi fori di drenaggio. Inoltre, l’argilla non smaltata può essere un buon materiale per consentire all’umidità in eccesso del suolo di evaporare attraverso le sue pareti se si ha la tendenza a innaffiare eccessivamente. 

È meglio attenersi a una pianta di calathea per vaso, in modo che le radici non diventino sovraffollate. Pianificate di rinvasare ogni pochi anni in un contenitore con un diametro maggiore. Le piante di Calathea legate alle radici possono diventare deboli e malsane, poiché non saranno in grado di assorbire in modo efficiente umidità e sostanze nutritive.

Il rinvaso è meglio farlo in primavera o all’inizio dell’estate durante la stagione di crescita attiva della pianta. Annaffiate bene un giorno o due prima del rinvaso per ridurre lo stress sulla pianta. Togliete delicatamente la zolla dal vecchio vaso, mantenendo le radici il più intatte possibile. E piantate alla stessa profondità nel nuovo vaso, riempiendolo con terriccio fresco.

Svernamento

Non appena le temperature iniziano a scendere, è tempo di riportare la pianta dentro casa. Prima, però, esaminate le foglie e il contenitore per eventuali parassiti del giardino. Spesso possono essere eliminati con uno spruzzo d’acqua o potrebbe essere necessario utilizzare un sapone insetticida. Quindi, riportate la tua pianta nella sua posizione interna e riprendi i tuoi metodi per aumentare l’umidità secondo necessità.

Parassiti comuni

Poiché le piante di calathea preferiscono un ambiente umido, sono sensibili ai moscerini che prosperano quando c’è umidità. Generalmente non influiscono sulla salute della pianta e possono essere sradicati utilizzando l’olio di neem . Altri parassiti comuni includono afidi, cocciniglie e acari

Come far fiorire la Calathea

Le specie Calathea presentano fiori viola, bianchi o gialli che compaiono sulle punte in primavera fino alla fine dell’estate. I fiori hanno una forma tubolare asimmetrica con tre petali. E presentano una delicata fragranza agrumata. Le piante non richiedono cure particolari quando sono in fiore; assicuratevi solo che continuino a ricevere acqua, umidità e calore adeguati.

È raro che le calathea fioriscano al chiuso, poiché sono schizzinose riguardo alle loro esatte condizioni naturali di crescita per produrre fiori. Se sperate che i fiori accompagnino il fogliame vibrante della pianta, considerate la specie Calathea crocata. A volte, ma non sempre, produrrà fioriture in condizioni indoor ottimali.

Problemi comuni con Calathea

Se coltivate nell’ambiente che preferiscono, le calathea hanno pochi problemi. Ma quando le condizioni sono anche leggermente diverse, possono sorgere alcuni problemi.

Se notate che i bordi delle foglie stanno diventando marroni o appassiti, questo è un segno sicuro che devi aumentare la cadenza dell’irrigazione. Se sentite secchezza quando infilate il dito nel terreno per un centimetro o due, dai un po’ d’acqua alla tua pianta.

Foglie che diventano gialle

Le Calathea sono sorprendentemente esigenti quando si tratta del tipo di acqua che ricevono. Sono sensibili a diversi minerali che si trovano nella maggior parte dell’acqua del rubinetto e possono far ingiallire le loro foglie. Per evitare questo, annaffiate con acqua filtrata, acqua piovana o acqua del rubinetto che è rimasta fuori durante la notte in modo che il cloro o il fluoro presenti possano evaporare. Un piccolo accorgimento in più che farà la differenza!

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio