fbpx Skip to main content

Il plumbago (Ceratostigma plumbaginoides ) è una pianta perenne a crescita bassa, che forma un bel tappeto fiorito. Ha piccole foglie ovali che emergono con una tonalità bordeaux, diventano verde lucido in estate, per poi trasformarsi in un ardente bruno-rossastro in autunno. Grappoli di fiori a cinque petali, a forma di stella, blu brillante emergono a metà estate su steli che si alzano sopra il fogliame. Le fioriture possono persistere in autunno fino alle prime gelate.

Il plumbago è noto per la sua robustezza e per la sua capacità di tollerare una varietà di condizioni di crescita, e anche perché cresce velocemente senza essere invasivo. È meglio piantarlo in primavera, dopo che è passata la minaccia del gelo. Non ritardate la semina, poiché ha bisogno di un’intera stagione di crescita per stabilire correttamente le sue radici nel giardino per sopravvivere ai mesi invernali.

Mentre alcune varietà come la Plumbago auriculata sono tossiche per l’uomo e gli animali domestici, il plumbago nano ( Ceratostigma plumaginoides) non lo è.

Plumbago
Nome botanico Ceratostigma plumbaginoides
Nome comune Plumbago
Famiglia Plumbaginacee
Tipo di impianto Erbacea, perenne
Dimensione matura 30 cm di altezza
Esposizione al sole Pieno, parziale
Tipo di terreno Ben drenato
pH del suolo Da leggermente acido a leggermente neutro (6,1–7,8)
Tempo di fioritura Da mezza estate all’inizio dell’autunno
Colore del fiore Blu
Facilità di coltivazione Bassa
Zona nativa Asia occidentale

Cura del Plumbago

Le piante di Plumbago sono spesso utilizzate come copertura del terreno a bassa manutenzione sotto grandi arbusti o piccoli alberi. Evitate di combinarle con altre piante perenni, poiché possono competere con altre piante in condizioni ottimali. In circostanze ideali, queste piante possono essere aggressive, anche se non sono considerate invasive. Sono ottime per aiutare a soffocare le erbacce quando vengono piantate come copertura del terreno.

Quando vengono fornite le condizioni di crescita adeguate, il plumbago non richiede molte cure. Basta annaffiare se il terreno sta diventando troppo secco e fertilizzare in primavera e in estate. Il plumbago è afflitto da gravi problemi di insetti o malattie.

Esposizione

Le piante di Plumbago possono crescere sia in pieno sole che in ombra parziale. La migliore fioritura avverrà in pieno sole, anche se le piante beneficiano dell’ombra pomeridiana nei climi caldi, in particolare durante l’estate. 

Suolo

Queste piante sono tolleranti alla maggior parte dei tipi di terreno, compresi i terreni sabbiosi e argillosi, purché il sito di impianto abbia un buon drenaggio. Le migliori prestazioni si avranno in terreni leggermente acidi, ma la pianta cresce facilmente in terreni neutri e leggermente alcalini

Acqua

Il plumbago ha un fabbisogno di umidità moderato: di solito è sufficiente poca acqua a settimana durante periodi prolungati di siccità per evitare che il terreno si asciughi completamente. Ma assicuratevi che le piante non diventino sature d’acqua, poiché possono facilmente marcire in tali condizioni.

Temperatura e umidità

Quando scegliete una varietà di Plumbago considerate anche il clima. Alcune piante non rimarranno sempreverdi nelle zone più fresche. Appassiranno quando fa molto caldo, ma in genere si riprendono quando la temperatura si raffredda. Beneficiano anche di un leggero strato di pacciame per la protezione invernale, specialmente nelle parti più fredde delle loro zone di crescita dove potrebbero non essere completamente resistenti. Assicuratevi di rimuovere il pacciame in primavera, una volta iniziata la nuova crescita. L’umidità in genere non è un problema fintanto che vengono soddisfatte le esigenze di umidità del suolo.

Fertilizzante

Al plumbago piace il terreno piuttosto fertile. Applicate un fertilizzante bilanciato a lenta cessione all’inizio della primavera quando la nuova crescita sta riprendendo. Fertilizzate di nuovo all’inizio dell’estate per aiutare la pianta a riempirsi. Non concimate alla fine dell’estate, poiché questo promuoverà una nuova tenera crescita che sarà vulnerabile e potrebbe indebolire la pianta quando le temperature autunnali si raffreddano.

Varietà di plumbago

Plumbago è un nome comune utilizzato per diverse specie in due diversi generi della famiglia delle piante PlumbaginaceaeCeratostigma e Plumbago. Il genere Ceratostigma comprende circa otto specie diverse, mentre Plumbago contiene quasi 20 specie.

C. plumbaginoides è il tipo più comune offerto nel commercio vivaistico:

  • Ceratostigma willmottanium: questa specie alta circa un metro ed è conosciuta come plumbago cinese. Ha fiori blu con petali di forma triangolare.
  • Plumbago auriculata: conosciuta anche come plumbago del capo, questa pianta presenta fiori a forma di coppa blu scuro o pallido. È una pianta arbustiva e verticale che cresce fino 90 cm. Questa è una pianta da clima caldo.
  • Plumbago europaea : conosciuta come plumbago comune, questa pianta sfoggia fiori dal rosa polveroso al lilla. È un fiore autoctono, raramente coltivato.
  • Plumbago indica : chiamata anche plumbago indiano o plumbago scarlatto, questa pianta ha fiori rosso vivo o rosa intenso.

Potatura del plumbago

Poiché queste piante sono lente a spuntare in primavera, molti scelgono di lasciare i vecchi steli in posizione per segnare dove si trova una pianta. In questo modo, non la disturbano accidentalmente cercando di piantare qualcos’altro nell’area. Tagliate i vecchi steli in primavera non appena iniziano a comparire nuovi germogli.

Propagazione del Plumbago

Le piante possono auto-seminarsi e diffondersi attraverso i rizomi (steli sotterranei) nel giardino, si propagano facilmente attraverso talee. Ecco come fare:

  1. Tagliate un segmento di stelo durante la tarda primavera o l’inizio dell’estate
  2. Rimuovete le foglie nella metà inferiore del taglio e applicate un ormone radicante all’estremità tagliata.
  3. Piantate la talea in un piccolo vaso pieno di normale terriccio, quindi mettete il ​​vaso in un sacchetto di plastica ben chiuso per trattenere l’umidità
  4. Posizionate il vaso in un luogo luminoso, ma lontano dalla luce solare diretta. Mantenete il terreno uniformemente umido ma non inzuppato per diverse settimane. Una volta che sentite resistenza quando tirate leggermente lo stelo, saprete che le radici si sono sviluppate. Questo normalmente può richiedere fino a quattro settimane.
  5. Rimuovete il sacchetto di plastica e continuate a coltivare la talea per altri due mesi circa. Quando iniziano a spuntare nuove foglie, la pianta è pronta per il giardino.

plumbago 2

Come coltivare il plumbago a partire dal seme

La propagazione dal seme non è un approccio comune, poiché i semi germinano lentamente e richiedono un lungo periodo di stratificazione fredda per essere vitali. Ma se volete provare, potete raccogliere i semi dalle teste dei semi essiccati all’inizio dell’autunno. Mescolate i semi con la sabbia umida in un sacchetto di plastica, quindi metteteli in frigorifero per cinque o sei settimane. Questo periodo di stratificazione fredda è fondamentale per interrompere la dormienza dei semi.

Circa tre mesi prima della semina all’aperto, seminate i semi in vasi pieni di terriccio commerciale, coprendoli appena. Coltivate i semi in un luogo caldo con molta luce indiretta, ma lontano dalla luce solare diretta. Siate pazienti, poiché i semi tarderanno a germogliare.

Invasatura e rinvaso

Il plumbago è una buona pianta per giardini misti all’aperto. Il normale terriccio commerciale è un mezzo di coltura adatto; assicuratevi solo che i contenitori abbiano un buon drenaggio. Le piante in contenitore dovrebbero essere collocate in un luogo riparato all’aperto per l’inverno; oppure crescere come annuali. Questa non è una pianta adatta allo svernamento indoor.

La divisione e il rinvaso regolari saranno necessari se si coltiva in un contenitore permanente, poiché queste piante riempiranno rapidamente i loro vasi.

Come far fiorire il plumbago

Una buona fioritura dipende da un’acqua adeguata, un’alimentazione adeguata, un buon drenaggio del suolo e una luce solare adeguata. La mancanza di fiori spesso significa che le piante non ricevono abbastanza luce solare.

Problemi comuni con il plumbago

Le piante si diffondono troppo velocemente

Sebbene il plumbago di solito non sia considerata una pianta invasiva, le sue radici rizomatose possono diffondersi più velocemente di quanto desideri. In genere è abbastanza facile strappare le piantine volontarie e scavare e rimuovere le radici per mantenere la pianta entro i confini desiderati.

Le piante non tornano in primavera

Se le piante non tornano affatto in primavera, vuol dire che il freddo invernale fuori stagione ha ucciso le radici. È anche possibile che l’eccessiva umidità invernale abbia soffocato le chiome e ucciso le piante. 

Plumbago: FAQ

  • Quanto dura la pianta?

    Le piante di plumbago si diffondono gradualmente attraverso le radici rizomatose e, a condizione che il freddo invernale non le uccida, vivono a lungo. Le singole sezioni della chioma possono diventare eccessivamente legnose e estinguersi, ma le radici che si espandono perpetueranno la pianta per molti, molti anni, a condizione che le condizioni di crescita siano favorevoli.

  • Come si usa questa pianta nel paesaggio?

    Il plumbago funziona bene come copertura del terreno, come pianta da bordatura o come pianta a cascata in pareti rocciose o muri di sostegno. È anche una buona pianta per piantagioni di contenitori misti.

  • Perchè si chiama così?

    Esistono diverse teorie sull’origine di “leadwort” come nome comune inglese di questa pianta. Mentre “wort” è una parola inglese medio per “pianta” che si trova in molti nomi comuni, la parte “lead” del nome è meno chiara. Potrebbe essere stato assegnato quasi 2000 anni fa perché la pianta era usata per creare un colorante in grado di macchiare il piombo, o perché i fiori grigio-blu della pianta erano visti come vagamente color piombo.

    L’altro nome comune di questa pianta, plumbago , deriva da una parola latina che significa “sembra piombo”.