fbpx
Piante e Fiori

Coltivare il tabacco da fiore

Coltivare il tabacco da fiore vuol dire coltivare una bellissima pianta ornamentale originaria del Brasile, dell’Argentina, del Paraguay, dell’Uruguay e della Colombia. Aggiunge colore e profumo al giardino e presenta foglie sfocate e appiccicose e steli con grappoli di fiori. La pianta cresce rapidamente ed è tossica per gli esseri umani e gli animali domestici.

Tra le piante annuali più popolari, la Nicotiana Alata regala colore, profumo e altezza di lunga durata, elementi indispensabili per giardini e terrazzi. Ottima per riempire gli spazi vuoti nei bordi lasciati dai bulbi primaverili, si combina bene anche con altre piante da aiuola. 

fiore di tabacco
Nome comune Tabacco da fiore, tabacco al gelsomino
Nome botanico Nicotiana alata
Famiglia Solanacee
Tipo di pianta Perenne, erbacea
Taglia matura fino a 1,5 metri di altezza
Esposizione al sole Completo, parziale
Tipo di terreno Umido, ben drenato
pH del terreno Acido, neutro, alcalino
Tempo di fioritura Estate, autunno
Colore del fiore Giallo, verde, bianco, rosa, rosso
Difficoltà di coltivazione bassa
Aree native Sud America
Tossicità Tossico per l’uomo e gli animali domestici

Coltivazione del tabacco da fiore

Il tabacco da fiore è una pianta molto facile da coltivare. Ecco quali sono i passaggi fondamentali da seguire:

  • Piantate almeno due settimane dopo la data media dell’ultimo gelo
  • Piantate in luogo soleggiato in terreno caldo e ben drenato. Il terreno primaverile freddo e umido può favorire il marciume radicale e altre malattie.
  • Consentite una spaziatura adeguata durante la semina, almeno 30 cm
  • Annaffiate regolarmente poiché queste piante non tollerano la siccità.

Esposizione del tabacco da fiore

Piantate in pieno sole o in ombra parziale. L’ideale sarebbe avere almeno sei ore di luce solare nella maggior parte dei giorni. Nei climi molto caldi, offrite alle piante ombra dal caldo sole pomeridiano.

Suolo ideale

Il tabacco da fiore può tollerare diversi tipi di terreno e un ampio intervallo di pH da acido ad alcalino purché vi sia un buon drenaggio. La pianta predilige terreni ricchi di sostanza organica.

Acqua e irrigazione

Questa pianta ama il terreno costantemente umido, quindi annaffiate ogni volta che la parte superiore sembra asciutta. Le piante stabilizzate possono tollerare condizioni di siccità per brevi periodi. Il tabacco da fiore in contenitore necessita di annaffiature più frequenti per mantenere il terreno uniformemente umido. Questo può diventare una pratica quotidiana nelle calde giornate estive.

Temperatura e umidità ottimali

Il tabacco da fiore ama le temperature moderate e non è eccessivamente esigente riguardo all’umidità. Lotterà con il caldo estremo e soccomberà alle temperature fredde. Viene coltivato principalmente come pianta annuale che viene scartata alla fine della stagione e non viene svernata.

Fertilizzante e nutrimento

Il tabacco da fiore preferisce un terreno ricco, che gli consente di dare il meglio di sé in termini di fioriture. Concimate quindi subito dopo la semina con un fertilizzante organico bilanciato. Poi continuate a nutrirlo mensilmente durante la stagione di crescita di ogni anno, che dura dall’inizio dell’estate fino al primo gelo in autunno.

Varietà di tabacco da fiore

Esistono diverse varietà di tabacco da fiore che variano in dimensioni e colorazione:

  • Lime Green: questa pianta raggiunge circa 60 cm di altezza e presenta fiori verde lime molto profumati
  • Nicki Red: questa varietà cresce fino a circa 45 cm di altezza e ha fiori di colore rosso intenso.
  • Perfume Deep Purple: questa varietà presenta ricchi fiori viola e cresce fino a circa 60 cm di altezza.

Potatura del tabacco da fiore

Pizzicate il gambo centrale delle giovani piante per incoraggiare una crescita cespugliosa. L’unica potatura necessaria in seguito è la potatura per stimolare un’ulteriore fioritura. Limitatevi verso la fine della stagione se volete che la pianta si auto-semini per l’anno successivo.

Propagazione del tabacco da fiore

Il metodo comune per propagare il tabacco da fiore è il seme. La propagazione vegetativa da steli, talee o divisione non è praticabile.

pianta di tabacco

Come coltivare il tabacco da fiore a partire dai semi

Il tabacco da fiore viene generalmente propagato dai semi. Potete anche semplicemente permettergli di auto-seminarsi in giardino. I semi sono così piccoli che è meglio piantarli in piccoli vasi o in aree piatte. Ecco come procedere:

  1. Iniziate a piantare i semi da cinque a sei settimane prima della data media dell’ultimo gelo. Pressate delicatamente i semi nei vasi pieni di terriccio e copriteli solo con una spolverata di terra, poiché hanno bisogno di luce per germogliare.
  2. Conserva i vasi in un luogo luminoso a una temperatura di circa 25 gradi. Assicuratevi che il terreno sia sempre ben umido. Una volta che le piantine emergono, il che richiede fino a due settimane, hanno bisogno di molta luce solare, quindi potrebbe essere necessario integrare la luce naturale interna con luci di coltivazione.
  3.  Indurite la pianta e trapiantate all’aperto dopo l’ultimo gelo.

Invasatura e rinvaso del tabacco da fiore

Le varietà più piccole e compatte di tabacco da fiore sono eccellenti per la coltivazione in vaso, così potrete godervi i fiori profumati sul terrazzo o in giardino la sera. Le piante sono comunemente vendute in vasi da 1 litro. Trapiantatele in un vaso in modo che abbiano abbastanza spazio per crescere fino alla fine della stagione senza rinvasare.

Parassiti comuni e malattie delle piante

Gli scarabei delle pulci e i tarli del tabacco sono i parassiti più gravi per le piante di tabacco in fiore. È possibile riconoscere i danni provocati dagli scarabei delle pulci dalla presenza di una miriade di minuscoli fori nel fogliame. Le coperture galleggianti (un materiale speciale posto sopra le piante) possono proteggere le giovani piante; le piante stabilite raramente vengono danneggiate.

Come far fiorire il tabacco da fiore

Con il suo fogliame spettacolare e i fiori dal profumo dolce, il tabacco in fiore è davvero un’aggiunta meravigliosa a qualsiasi giardino. In più, si tratta di una pianta molto semplice da coltivare, anche per chi sta avvicinando ora al giardinaggio e sta ancora imparando le basi.

Mesi di fioritura

Il tabacco da fiore fiorisce tipicamente da giugno a settembre.

Quanto dura la fioritura del tabacco da fiore?

Se prospera, questa pianta continuerà a fiorire durante i mesi estivi e in autunno. Continuerà fino al primo gelo che può variare a seconda della zona geografica.

Che aspetto hanno e che odore hanno i fiori del tabacco in fiore?

Il tabacco che scorre produce fiori a forma di tromba, a forma di stella o di campana per tutta la stagione in una gamma di colori dal bianco puro al rosa, rosso e viola. Il profumo dei fiori ricorda il gelsomino, da qui il suo nome comune, tabacco al gelsomino.

Come incoraggiare più fioriture

Se la tua pianta non fiorisce, la mancanza di luce solare o di acqua sono le due cause più comuni. Le piante coltivate in vaso possono essere facilmente spostate in un luogo più soleggiato, ma assicuratevi sempre di mantenerle in un terreno ricco che rimanga costantemente umido.

Fiori di tabacco che fioriscono con il deadheading

Pizzicate le punte delle prime spighe fiorali per incoraggiare più ramificazioni e grappoli di fiori. Rimuovete i fiori appassiti per favorire ulteriori fioriture e ridurre l’auto-semina.

Tabacco da fiore: FAQ

  • Il tabacco da fiore è una pianta annuale?

    Il tabacco da fiore è botanicamente una pianta perenne di breve durata che di solito viene piantata come annuale a crescita rapida.

  • Il tabacco da fiore contiene nicotina?

    Sì, tutte le parti della pianta contengono nicotina. La pianta viene coltivata per il suo fascino ornamentale e non è destinata al fumo. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio