fbpx
Piante e Fiori

Come coltivare la Lobelia

La Lobelia ( Lobelia erinus ) è una pianta perenne ampiamente coltivata come pianta annuale nella maggior parte delle zone. È comunemente venduta nella sezione annuale del vivaio e ha un’ampia varietà di usi in giardino.

La maggior parte delle varietà di lobelia ha un’abitudine di crescita un po’ ricadente, anche se altre varietà si raggruppano. Sono disponibili diversi colori di fiori, ma è ben nota per la sua unica tonalità blu cielo. Altri colori includono viola, bianco, rosa e lilla. La maggior parte delle varietà ha un minuscolo “occhio” bianco al centro di ogni fiore. Mentre la maggior parte delle varietà ha foglie verdi, alcune hanno una leggera sfumatura di bronzo sulle foglie.

Le piccole ma numerose fioriture di Lobelia compaiono durante l’estate e l’autunno nella maggior parte dei climi e attirano impollinatori, tra cui farfalle, api e colibrì. Piantate all’aperto in primavera e la pianta inizierà a fiorire all’inizio dell’estate. Tutte le parti della pianta sono tossiche per gli animali domestici e per l’uomo.

Lobelia
Nome comune Lobelia, lobelia annuale, lobelia bordata, fiore di laguna
Nome botanico Lobelia erino
Famiglia Campanulacee
Tipo di impianto Annuale
Dimensione matura fino a 22 cm di altezza
Esposizione al sole Pieno, parziale
Tipo di terreno Umido ma ben drenato
pH del suolo Acida, neutra
Tempo di fioritura Estate, autunno
Colore del fiore Blu, rosa, viola, bianco, rosso
Facilità di coltivazione  medio-facile
Zona nativa Africa
Tossicità Tossica per le persone, tossica per gli animali domestici

 

Cura della Lobelia

Sebbene Lobelia erinus sia tecnicamente una perenne che può sopravvivere all’inverno, viene spesso coltivata come annuale che viene poi scartata alla fine del suo periodo di fioritura. Nonostante il suo aspetto compatto e delicato, la lobelia non richiede molta manutenzione. Non ha bisogno di essere potata  perché la pianta auto-pulisce i fiori esauriti. Sebbene la lobelia sia tipicamente una pianta che preferisce più il sole che l’ombra, tende tuttavia a diminuire se esposta al pieno sole durante le estati molto calde. Se ciò accade alla pianta, puoi rianimarla potandola e fornendo acqua regolarmente.

Esposizione

Per la maggior parte, la lobelia non è troppo schizzinosa riguardo alla luce solare e può prosperare in ombra parziale fino a luoghi in pieno sole. Tuttavia, se le estati tendono ad essere molto calde, è meglio piantare la lobelia dove riceverà il sole diretto solo al mattino e l’ombra parziale al pomeriggio. Nelle zone con estati più miti, coltivate in pieno sole (a patto di annaffiare regolarmente) per godere della massima fioritura.

Suolo

Lobelia ama il terreno ricco e ben drenato. Tuttavia, non lasciate che le condizioni diventino mollicce, esponendo la pianta a marciume radicale.

Acqua

Mantenete il terreno uniformemente umido, ma non inzuppato. Nelle aree con precipitazioni regolari, potrebbe non essere necessario fornire acqua extra. Nelle zone più secche, tuttavia, preparatevi ad annaffiare la lobelia ogni pochi giorni durante l’estate e più spesso se il clima è eccezionalmente caldo.

Temperatura e umidità

La lobelia annuale rende meglio a temperature moderate e con umidità moderata. Tuttavia, può prosperare anche al di fuori di queste condizioni, purché fornisca un po’ di cure in più. Nei climi caldi, piantare la lobelia dove sarà protetta dal picco del sole pomeridiano può aiutare a prevenire la bruciatura o la morte delle piante. L’irrigazione regolare aiuterà a mantenere un’umidità sufficiente affinché la pianta cresca bene, ma in condizioni molto secche le foglie potrebbero avvizzire. Se agite rapidamente con il tubo o l’annaffiatoio, spesso la pianta si riprenderà. La lobelia annuale non sopravvive a temperature gelide e viene generalmente scartata in inverno.

Fertilizzante

Poiché la lobelia è una fioritura prolifica e un alimentatore pesante, otterrete i migliori risultati concimandola ogni due settimane con un fertilizzante liquido formulato per piante da fiore. Questi in genere sono leggermente più alti nel fosforo che nell’azoto e nel potassio, poiché il fosforo promuove più fiori.

Mescolate il fertilizzante con acqua in un annaffiatoio secondo le indicazioni sulla confezione e applicarlo alla base della pianta, evitando le foglie. Continuate a fertilizzare regolarmente la lobelia durante l’estate per mantenerla in fiore.

Varietà di Lobelia

Molte piante hanno il nome comune di “lobelia”. Alcune sono piante perenni resistenti, altre sono cultivar della perenne Lobelia erinus , che di solito viene coltivata come annuale. C’è una vasta gamma di scelte di colore disponibili, a seconda del tipo che scegliete di coltivare. Ecco alcuni esempi:

  • Fiore cardinale Lobelia cardinalis ): perenne resistente con fiori rossi e portamento eretto;
  • Grande lobelia ( Lobelia siphilitica ): perenne rustica con fiori blu e portamento eretto
  • Lobelia erinus ‘Laguna’: tenera perenne con fiori blu e portamento ricadente;
  • Lobelia erinus ‘Alba’: tenera perenne con fiori bianchi e portamento ricadente
  • Lobelia erinus ‘Lilac Fountain’: tenera perenne con fiori rosa lilla e portamento ricadente
  • Lobelia erinus ‘Rosamund’: tenera perenne con fiori rosso ciliegia e portamento ricadente

LobeliaCome coltivare la lobelia a partire dal seme

Come la maggior parte dei fiori annuali, è facile ed economico coltivare la lobelia dai semi. Avrete più successo con i semi che con la propagazione della lobelia in altri modi.

Nei climi freddi-invernali, si consiglia di avviare i semi di lobelia in casa da 6 a 8 settimane prima della data media dell’ultimo gelo per la propria zona. Nelle zone a inverno mite, si può seminare i semi all’aperto all’inizio della primavera, a condizione che le temperature notturne siano costantemente superiori a 10 gradi. Seguite questi passaggi:

  1. Spargete i semi molto piccoli in modo uniforme su un vassoio per piantine pieno di terreno di partenza dei semi.
  2. Posizionate il vassoio scoperto vicino a una finestra che fornisce una buona luce
  3. Nebulizzate il vassoio con acqua per inumidire il terreno.
  4. Continuate a nebulizzare il terreno ogni giorno o tutte le volte che è necessario per mantenerlo umido, non inzuppato. I semi dovrebbero iniziare a germogliare due o tre settimane dopo la semina.
  5. Una volta che le temperature notturne superano regolarmente i 10 gradi, è ora di piantare la lobelia in giardino. Innanzitutto, indurite gradualmente le piante per consentire loro di adattarsi alle condizioni esterne. Quindi, separate delicatamente le piantine, facendo attenzione a non strappare le loro radici, e piantatele nella posizione desiderata all’aperto, nel terreno o in un contenitore.

Invasatura e rinvaso della Lobelia

La Lobelia è tipicamente usata per bordare la parte anteriore di un bordo di fiori, ma è anche molto usata in uvaso o può essere visto rovesciarsi sui lati di un cesto appeso. La Lobelia preferisce l’umidità, specialmente quando fa caldo, ma non ama essere fradicia. Qualsiasi contenitore dovrebbe avere molti fori di drenaggio. Prendete in considerazione i contenitori di plastica per trattenere l’umidità, ma se scegliete vasi di ceramica, ricorda solo di controllare quando annaffiare la pianta poiché il terreno si asciugherà più velocemente. Se si pianta la lobelia in un contenitore o in un cesto sospeso, un buon terriccio manterrà questa pianta in fiore per tutta la stagione.

Parassiti comuni

Il principale parassita che può danneggiare la lobelia è il ragnetto rosso. Una piccola infestazione da acari può essere gestita con delicati spruzzi di acqua fredda. Una grave infestazione può richiedere sapone insetticida , olio di neem o pesticidi come ultima risorsa.

Come far fiorire Lobelia

Fintanto che piantate la lobelia dove non sarà esposta a sole e calore intensi, o in un luogo completamente ombreggiato, questa piccola pianta dall’aspetto delicato, ma non profumata, generalmente fiorisce all’inizio dell’estate, in giornate calde. Spesso fiorisce anche a metà maggio. Assicuratevi di mantenere la lobelia umida; ricordatevi di fertilizzarla ogni due settimane e la ricompensa sarà abbondante, piccole fioriture in viola, blu, rosa o bianco, a seconda della varietà. Non c’è bisogno di rimuovere i fiori morti; la lobelia annuale li lascia cadere da sola.

Quando il clima diventa molto caldo, Lobelia erinus a volte si prende una pausa dalla fioritura. Potete incoraggiare un’altra vampata di fiori tosando delicatamente la pianta di circa la metà e poi annaffiando bene. Entro una settimana o due, la pianta sarà nuovamente ricoperta dai suoi piccoli fiori dagli occhi bianchi.

Quando le temperature autunnali iniziano a scendere, la lobelia inizierà a fiorire meno, ma potrebbe comunque produrre fioriture fino a quando le temperature non saranno regolarmente inferiori a 10 gradi durante la notte.

Problemi comuni con Lobelia

Questa pianta delicata può avere la sua parte di problemi grazie ai parassiti interessati e alla sua sensibilità alla luce. Ecco alcuni segni a cui prestare attenzione.

Fogliame brunito

L’eccessiva irrigazione è un problema comune con la lobelia. Dal momento che non ama il caldo, potreste tendere ad annaffiare troppo e, di conseguenza, le foglie diventeranno marroni. D’altra parte, la lobelia diventa marrone se è surriscaldata. Provate a spostare il vaso all’ombra o aggiungete un’ombra temporanea se la lobelia è piantata nel terreno ma si secca sotto il sole.

Foglie arricciate

Insieme al caldo estremo, anche la lobelia non può sopportare condizioni molto secche. Se la pianta avverte qualsiasi tipo di condizione di siccità, le foglie possono diventare marroni e iniziare ad arricciarsi attorno ai bordi per proteggersi. Fate come faresti con il fogliame brunito e date alla pianta più ombra e irrigazione.

Foglie Macchiate

Gli acari possono attaccare la pianta succhiando i succhi dalle sue foglie, rendendole macchiate. Non appena vedete delle macchie, usate un sapone insetticida per rimediare alla situazione.

Lobelia: FAQ

  • I fiori di lobelia tornano ogni anno?

    Le varietà perenni di lobelia tornano ogni anno. Tuttavia, la varietà da giardino comune, Lobelia erinus , viene spesso coltivata come annuale e non sopravviverà agli inverni. Le piante possono tuttavia rilasciare semi, che possono germogliare e crescere nella primavera successiva.

  • La lobelia è profumata?

    Sebbene produca bellissimi fiori, i fiori di Lobelia erinus non hanno molto profumo.

  • Le piante di lobelia si diffondono?

    I fiori di Lobelia si diffondono nel paesaggio, ma non sono aggressivi.

  • La lobelia attira le farfalle?

    Sebbene ogni singolo fiore di lobelia sia molto piccolo, la pianta produce fiori in grandi quantità e gli impollinatori, tra cui farfalle e colibrì, non possono resistere a queste belle fioriture.

  • La lobelia è un buon fiore reciso?

    Mentre le varietà perenni di lobelia possono essere bellissimi fiori recisi, la lobelia annuale si gode al meglio in giardino. Gli steli sottili ei piccoli fiori non durano bene una volta tagliati dalla pianta.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio