fbpx
Piante e Fiori

Magnolia stellata: cura e coltivazione

La magnolia stellata è un albero a fioritura decidua e a crescita lenta con un’abitudine di crescita arrotondata che può essere modellata in un arbusto a più fusti a forma piramidale. Può raggiungere un’altezza di 6 metri alla maturità, con una diffusione leggermente inferiore. Si pianta meglio in primavera nei climi più freschi e in autunno o in inverno a temperature più calde.

La forma a stella dei suoi fiori bianchi gli conferisce sia il nome comune che quello scientifico. Fiorisce a marzo o aprile, con boccioli sfocati, simili a salici, che precedono l’esibizione primaverile di fiori leggermente profumati. Più avanti nella stagione, la pianta produce baccelli di semi rosa brillante. All’inizio dell’autunno produce invece frutti pieni di semi dal colore arancio brillante.

Nome comune Magnolia stellata
Nome botanico Magnolia stellata
Famiglia Magnoliacee
Tipo di impianto Albero, arbusto
Dimensione matura 6 metri di altezza
Esposizione al sole Pieno, parziale
Tipo di terreno  Limoso, sabbioso, ben drenato
pH del suolo  Acida, neutra, alcalina
Tempo di fioritura  Primavera estate
Colore del fiore  Rosso, rosa, giallo, bianco, viola
Provenienza Asia

magnolia stellata

Cura della magnolia stellata

Gli alberi di magnolia stellata necessitano di un sito ben drenato, con terreno acido, che si trova in pieno sole fino a mezz’ombra. Fioriscono meglio in pieno sole e possono crescere anche in terreni argillosi arricchiti di humus.

Le magnolie stellate fioriscono di solito da febbraio ad aprile, a seconda del clima. La loro precocità dopo un inverno lungo e rigido è molto apprezzata da chi non lo vede l’ora che la primavera arrivi.

Esposizione della magnolia stellata

Questo albero cresce meglio al sole pieno o parziale, necessitando di almeno quattro ore di luce solare diretta e non filtrata al giorno.

Suolo ideale

La magnolia stellata può crescere in terreni acidi, argillosi, umidi, sabbiosi, ben drenati e argillosi.

Acqua e irrigazione della magnolia stellata

Le magnolie stellate sono piante a bassa manutenzione che non richiedono frequenti annaffiature. Possono gestire alcune inondazioni e tollerano situazioni di siccità moderata. Annaffiate accuratamente gli alberi di magnolia una volta alla settimana durante le prime due stagioni di crescita e due volte al mese negli anni successivi.

Temperatura e umidità

La magnolia stellats è resistente al freddo ma può essere danneggiata da forti nevicate e ghiaccio e in particolare i suoi fiori possono essere danneggiati dal gelo o dal vento. Le sue esigenze di umidità sono moderate, circa dal 30 al 50%.

Fertilizzante

La magnolia stellata ha bisogno di fertilizzanti molto leggeri. Applicate un fertilizzante generico per tutti gli usi all’inizio della primavera prima che appaia qualsiasi crescita. Usate un fertilizzante ricco di fosforo per promuovere una crescita delle radici più forte e una potenziale produzione di fiori. Per la quantità da utilizzare, seguite le istruzioni riportate sull’etichetta del prodotto.magnolia stellata

Varietà di magnolia stellata 

La magnolia stellata ha una varietà di colori dei fiori (che vanno dal bianco al rosa), dimensioni degli alberi e forme.

  • ‘Centennial’ : presenta grandi fiori bianchi con una leggera sfumatura di rosa all’esterno
  • ‘Rosea’ : fiori rosa che sfumano verso il bianco a maturità e non profumano
  • ‘Royal Star’ :  con fiori bianchi doppi che si formano da boccioli rosa
  • ‘Ninfea” : molto profumata; può fiorire più tardi rispetto ad altre magnolie stellate
  • ‘Jane’ : cresce di circa 6 metri di altezza; grandi fioriture con boccioli viola bordeaux con fiori a forma di tulipano; petali rosa all’esterno e bianchi all’interno

Potatura della magnolia stellata

La pianta fiorisce su legno vecchio (crescita dell’anno precedente), quindi potatela più o meno subito dopo la fioritura per evitare di perdere i fiori dell’anno successivo.

Le magnolie hanno la tendenza a crescere come arbusti o cespugli a stelo multiplo. Se desiderate evitare questo aspetto, eliminate tutti i polloni per addestrare la pianta ad assumere una forma ad albero. Eliminate la crescita inferiore man mano che emerge lasciando che la corona arrotondata e allargata diventi densa.

Propagazione della magnolia stellata

Il modo migliore per propagare la magnolia stellata è tagliare lo stelo in tarda primavera o all’inizio dell’estate da legno tenero o semiduro. Se si utilizza un ormone radicante, le radici cresceranno in poche settimane. La magnolia stellata può anche essere coltivata da seme.

Dovrete coltivare la talea radicata in un vaso per un anno in condizioni controllate prima di piantarla nel terreno. L’uso di talee di gambo dalla potatura annuale avvantaggia la magnolia stellata quando la ramificazione diventa affollata. Ecco come propagare una magnolia stellare usando talee di gambo:

  1. Avrete bisogno di una fioriera o di un vaso con fori di drenaggio, di una miscela per invasatura di perlite, di un coltello e un sacchetto di plastica trasparente. Procuratevi anche compost e ormone radicante.
  2. Tagliate un ramo con crescita attiva, tagliate in diagonale o tagliate una fessura verticale nella parte inferiore. Aggiungete poi l’ormone radicante all’estremità tagliata per incoraggiare il successo del radicamento.
  3. Piantate l’estremità tagliata nel mix di invasatura di perlite, aggiungete il compost alla miscela per incoraggiare la crescita. Inumidite ora il terreno e mettete un sacchetto di plastica trasparente sopra la fioriera per intrappolare l’umidità, che incoraggia il radicamento.
  4. Mettete la pianta alla luce indiretta. In attesa che crescano le radici, mantenete umida la parte superiore del terreno.

Come coltivare la magnolia stellata dal seme

I semi di magnolia devono passare attraverso la stratificazione o un periodo di raffreddamento per germogliare. Mettete i semi in un contenitore di sabbia inumidita  e in frigorifero per tre mesi. Piantate i semi in un vaso o nel terreno in primavera usando del terriccio. Pacciamate la pianta per mantenere l’umidità nel terreno. Posizionate in un luogo soleggiato.

Trapiantate la piantina dopo circa un anno di crescita continua in ambiente controllato. Il foro di impianto dovrebbe essere almeno tre volte la larghezza della zolla o del contenitore e altrettanto profondo.

La zolla dovrebbe essere uniforme con il terreno quando viene posizionata nella buca. Assicuratevi che la pianta sia dritta prima di sostituire metà del terreno che avete prelevato dalla buca. Riempite il buco con acqua e lasciate che la zolla assorba l’umidità. Riempite il buco con il terreno rimanente. Coprite poi con uno strato di pacciame per mantenere umide le radici e scoraggiare la crescita delle erbacce e unite del compost.

Svernamento della magnolia stellata

Le magnolie stellate sono resistenti durante l’inverno. Tuttavia, poiché fioriscono a fine inverno o all’inizio della primavera, i venti e le temperature ancora fresche di fine inverno possono influire sulla longevità dei suoi fiori in fiore. Quando si considera la posizione di impianto, assegnargli un punto con un frangivento che possa aiutare a prevenire la perdita di fiori è un’ottima soluzione. Tuttavia, non proteggete troppo l’albero: un’area troppo riparata con un’esposizione a sud può causare l’apertura prematura dei boccioli e causare danni da gelo.

Parassiti comuni e malattie della magnolia stellata

Le magnolie stellate sono suscettibili alle infezioni fungine come l‘oidio, la botrite (muffa grigia) e la macchia fogliare.

Per prevenire le condizioni che favoriscono la crescita di funghi e parassiti, date alla pianta molta luce solare, circolazione dell’aria e terreno ben drenante. Inoltre, rimuovete presto le foglie infette e potate i rami o assottigliateli per scoraggiare un ambiente eccessivamente umido e favorire la circolazione dell’aria. Se i sintomi persistono, trattate con fungicidi secondo le istruzioni riportate sull’etichetta del prodotto.

Come far fiorire la magnolia stellata

Le fioriture di magnolia stellata di solito hanno vistosi petali, delicati, simili a cinturini che sono biancastri o rosati. A seconda della cultivar, alcune magnolie stellari hanno fino a 30 petali. Molti tipi sono dolcemente profumati, mentre alcuni non hanno alcun profumo.

La magnolia stellata perderà i suoi fiori in modo naturale senza che sia necessaria la rimozione manuale. Se la pianta è stata coltivata da seme, potrebbe impiegare anche anni affinché maturi abbastanza fino al punto di produzione dei fiori.

Se la pianta è abbastanza matura o ha fiorito in passato, controllate il suo terreno; la maggior parte degli alberi di magnolia preferisce il terreno acido. Il pieno sole è anche un prerequisito generale per la creazione della fioritura.

Problemi comuni con le magnolie stellate

Le magnolie stellate sono facili da piantare e la loro cura è semplice. Sono relativamente privi di problemi, ad eccezione del fatto che sono suscettibili ai funghi e alle incrostazioni se i rami sono sovraffollati o non ricevono abbastanza ventilazione.

  • Piccole protuberanze marroni o bianche sui rami

Un segno di magnolia stellare infestata dalla scaglia di magnolia sono le protuberanze marroni o bianche che si raggruppano sui rami. Le foglie della pianta appaiono lucide e appiccicose e spesso sembrano avere una muffa fuligginosa nera che cresce sulla pianta. Per eliminare il problema rimuovi manualmente gli insetti o gli arti o i rami colpiti, oppure usa controlli organici o chimici come olio per orticoltura, sapone insetticida o pesticidi.

  • Macchie fogliari marroni o nere

Diversi tipi di funghi possono causare macchie fogliari che appaiono nere, marroni  o rosse. È più probabile che la macchia fogliare si verifichi durante il tempo piovoso o umido e spesso si schiarisce quando ritorna il tempo soleggiato e secco. Rimuovete  le foglie marroni malate che sono cadute, impedendo la  diffusione del fungo  La maggior parte degli alberi maturi può combatterlo in modo indipendente, ma un albero giovane potrebbe aver bisogno dell’aiuto di un fungicida a base di rame.

Rami morenti

I sintomi includono legno striato e sbiadito, foglie che cadono prematuramente e indebolimento degli arti posso essere il sintomo di un attacco fungino. Una volta che una pianta appassisce le spore rimangono sull’albero, infettano il terreno e possono diffondersi. Gli alberi maturi possono probabilmente combatterlo per alcuni anni, ma alla fine, il fungo ucciderà l’albero. La rimozione è la migliore linea d’azione.

Magnolia stellata: FAQ

  • Quanto può vivere la magnolia stellata?

    Con più di 80 specie di alberi di magnolia, la maggior parte sono longevi, con una durata di vita da 80 a 120 anni.

  • Gli alberi di magnolia stellare sono disordinati?

    Le magnolie stellate sono disordinate ma non come le altre magnolie. In generale, le magnolie sono note per lasciare dietro di sé un tappeto di petali ogni stagione; tuttavia, la magnolia stellata perde petali più piccoli che si seccano e si sbriciolano facilmente dal vento, lasciando dietro di sé meno disordine.

  • Come vengono utilizzati gli alberi di magnolia stellata nel paesaggio?

    Le magnolie stellate sono attraenti quando fioriscono in primavera come alberi esemplari. Essendo alberi relativamente piccoli, sono anche usati per abbellire i patii.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio