fbpx
Piante e Fiori

Come coltivare il Pothos

Il Pothos (Epipremnum aureum ) è un vitigno tropicale originario del Pacifico meridionale e viene comunemente coltivato come pianta d’appartamento. Ha foglie verdi appuntite a forma di cuore che a volte sono variegate con striature bianche, gialle o verde pallido.

Le piante di Pothos possono vivere per molti anni e sono molto adattabili a qualsiasi ambiente, poiché le varie condizioni di luce, suolo e umidità a loro volta si adattano a loro. Sono piante a crescita rapida anche al chiuso, spesso aggiungendo i 45 cm di lunghezza in un mese.

Pothos
Nome comune Pothos, Edera del diavolo
Nome botanico Epipremnum aureum
Famiglia Araceae
Tipo di impianto Vite
Dimensione matura fino a 45 cm di lunghezza
Esposizione al sole Pieno sole, mezz’ombra
Tipo di terreno Umido ma ben drenato
pH del suolo Da neutro a leggermente acido
Tempo di fioritura Raramente fiori
Colore del fiore Oro/Giallo, Viola/Lavanda
Facilità di coltivazione  Alta
Aree native Asia
Tossicità Tossico per cani e gatti

Pothos: cura e coltivazione

Prendersi cura del pothos è semplice. Questa pianta a bassa manutenzione prospera con luce brillante e indiretta, ma può anche stare bene in condizioni di scarsa illuminazione. Può prosperare in un mix di invasatura per piante d’appartamento standard e ha solo bisogno di un po’ di fertilizzante bilanciato per piante d’appartamento ogni mese durante la primavera e l’estate.

Poiché il Pothos può crescere anche in aree poco illuminate, è anche un’eccellente pianta per uffici o appartamenti esposti a nord.

Esposizione del Pothos

Al Pothos piace il sole o l’ombra, ma se coltivato indoor, preferisce la luce brillante ma indiretta. Le piante variegate a volte perdono il loro schema fogliare e tornano al fogliame completamente verde se non ricevono abbastanza luce. Spostandoli in condizioni più luminose di solito si ripristina la variegatura. Le foglie improvvisamente pallide indicano che la pianta sta ricevendo troppo sole diretto.

Suolo e terreno

Le piante di Pothos prosperano in terriccio ordinario e ben drenante, con un pH del terreno compreso tra 6,1 e 6,8.

Acqua e irrigazione del Pothos

Lasciate che il terreno si asciughi completamente tra un’annaffiatura e l’altra. Se lasciata in un terreno costantemente umido, le radici della pianta marciranno. Macchie nere sulle foglie (o il crollo improvviso della pianta) indicano che il terreno è troppo umido.

La pianta indicherà quando ha bisogno di acqua. Quando inizia a calare, ha bisogno di acqua per ravvivarsi. Tuttavia, non aspettate che le foglie inizino ad avvizzire o che la pianta perda alcune foglie. I bordi asciutti e marroni indicano che la pianta è stata mantenuta asciutta troppo a lungo.

Temperatura e umidità

Il Pothos dovrebbe essere mantenuto a temperature costantemente superiori a 10 gradi e cresce meglio in condizioni di elevata umidità, pur essendo molto tolleranti in condizioni di bassa umidità. Se lo desiderate, puoi aumentare l’umidità intorno alla pianta mantenendola in una zona tipicamente umida della casa, come un bagno, oppure raggruppando la pianta con altre piante da appartamento tropicali per creare un microclima più umido.

Fertilizzante

Le piante di Pothos non sono alimentatori pesanti, ma possono beneficiare di concimazioni occasionali durante la stagione di crescita. Nutrite le piante con un fertilizzante bilanciato per piante d’appartamento una volta al mese durante la primavera e l’estate. Evitate di concimare in inverno quando la pianta va in letargo.

Durata e ciclo di vita

Le piante di Pothos vivono in media da 5 a 10 anni, ma con la cura adeguata, queste piante da appartamento resistenti possono vivere molto più a lungo. Dare all’impianto le condizioni ambientali adeguate e una manutenzione di base può contribuire ad aumentarne la durata.

Varietà di Pothos

Gli ibridi Pothos possono avere molti diversi tipi di variegatura fogliare, con macchie bianche, gialle o verde chiaro che interrompono le foglie verde intenso predominanti. Alcune cultivar hanno foglie solide verde chiaro. Le varietà di pothos più coltivate sono:

  • ‘Marble Queen: una varietà con un motivo variegato bianco e verde eccezionalmente attraente. Richiede più luce della maggior parte dei pothos per mantenere la sua colorazione unica.
  • Pearls and Jade: questa varietà è una rampicante bianca e verde, ma invece di striare, i colori grigio, verde e bianco si mostrano audacemente attorno al perimetro delle foglie.
  • Neon: questo pothos ha bisogno di meno luce ed è ottimo per illuminare una zona buia della casa.
  •  Silver Satin: questa varietà ha spesse foglie grigio-verdi con chiazze d’argento. È molto tollerante alla siccità e alle condizioni di scarsa illuminazione.

Pothos

Invasatura e Rinvaso Pothos

Nel corso del tempo, i pothos diventeranno molto legati al vaso. Quando le foglie cadono, non importa quanto o quanto spesso annaffiate, la caduta è un segno sicuro che le radici hanno probabilmente riempito il vaso e non c’è spazio per crescere. Cercate le radici che crescono dai fori di drenaggio del vaso o sollevate con attenzione la pianta dal vaso per esaminare le radici.

Quando la pianta ha raggiunto questo stadio, potete rinvasarla in un vaso di una o due misure più grande in diametro e profondità. Usate terriccio fresco e annaffiate bene dopo il rinvaso per aiutare la pianta a riprendersi. Se possibile, attendete fino ai mesi primaverili o estivi e rinvasa quando la pianta è in crescita attiva per ottenere i migliori risultati.

Tipo di vaso da utilizzare per il Pothos

Le piante di Pothos possono crescere bene in diversi tipi di vasi, tra cui plastica, ceramica, metallo e terracotta, purché il vaso abbia buoni fori di drenaggio sul fondo. Il vaso non dovrebbe essere più largo e profondo di 5 cm rispetto alla zolla della pianta durante il rinvaso. Controllate i vassoi antigoccia, i sottovasi e i vasi dopo l’irrigazione per assicurarvi che la pianta non sia immersa nell’acqua. Se la pianta di pothos vive in una zona con poca luce, prendete in considerazione l’utilizzo di un vaso di terracotta, che aiuta a eliminare l’umidità, per evitare l’eccessiva irrigazione.

Con le sue viti lunghe e finali, il pothos è una pianta naturale per cesti appesi o fioriere macramè. Potete persino coltivare pothos in acqua purché il vaso non sia poroso.

Propagazione del Pothos

Potete acquistare un pothos maturo da un negozio di piante, ma è facile propagare in autonomia il pothos usando le talee dello stelo. Ecco i passi da fare:

  1. Usando uno strumento da taglio sterile e affilato, scegliete uno stelo sano con almeno tre foglie e tagliatelo sotto la foglia più bassa.
  2. Rimuovete la foglia più bassa dal gambo (non è necessario rimuovere le altre foglie).
  3. Mettete lo stelo in un vaso o in un barattolo d’acqua, ma non lasciate che le foglie rimanenti tocchino l’acqua.
  4. Una volta che la talea ha fatto germogliare nuove radici lunghe diversi centimetri, probabilmente nel corso di alcune settimane, trapiantatela in un vaso con terriccio il prima possibile in modo che possa iniziare a sviluppare un forte apparato radicale.
  5. Mettete il ​​vaso in un punto con una luce indiretta brillante e mantenete il terreno umido ma non bagnato.

Problemi comuni del Pothos

Anche i pothos resistenti e a bassa manutenzione possono sperimentare problemi comuni alle piante d’appartamento, inclusi parassiti, malattie e altri problemi. Ecco alcuni segnali a cui prestare attenzione.

Foglie che diventano gialle

Le foglie gialle su una pianta di pothos possono essere causate da diversi fattori. L’occasionale foglia gialla non è nulla di cui preoccuparsi fintanto che la pianta sta producendo una nuova crescita, ma l’ingiallimento improvviso o diffuso è motivo di preoccupazione. La causa potrebbe essere il marciume radicale dovuto a un eccesso di irrigazione o a una malattia batterica o fungina.

Foglie marroni

Le foglie marroni sul pothos non sono attraenti e segnalano che qualcosa non va nella pianta. Possono essere causate da una serie di problemi, tra cui poca luce o irrigazione eccessiva. Le foglie marroni che sono secche indicano invece la mancanza di umidità.

Foglie cadenti

Le foglie di Pothos cadenti o appassite sono un segno che la pianta è stressata, spesso per mancanza di acqua. Date alla pianta un’annaffiatura profonda e monitora l’umidità del terreno andando avanti per evitare che il terreno rimanga asciutto troppo a lungo. Le foglie cadenti possono anche essere un sintomo del fatto che la pianta è legata al vaso o affetta da una malattia della pianta.

Parassiti comuni

Il Pothos è solitamente privo di parassiti. Tuttavia, la pianta può occasionalmente essere infestata da cocciniglie. Rimuovete gli insetti con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato. Potete anche usare olio di neem o sapone insetticida per controllare le infestazioni.

Come far rivivere Pothos

Se la pianta di pothos sembra cadente, avvizzita o altrimenti malsana, tagliate via il fogliame morto o danneggiato. Controllate l’umidità del terreno e l’acqua se necessario. Se avete annaffiato frequentemente e il terreno è fradicio, lasciate che il terreno si asciughi completamente.

Se siete preoccupato che la pianta possa non farcela, prendete alcune talee dalla sua crescita sana per propagare nuove piante. Potete anche aggiungere talee di pothos radicate alla tua pianta durante il rinvaso per aiutare a completare la crescita.

Pothos: Faq

I pothos sono velenosi?

Le piante di Pothos sono tossiche per cani e gatti così come per l’uomo, ma la pianta non è letale se ingerita. Le radici, le foglie e gli steli del pothos contengono cristalli di ossalato di calcio insolubili, che possono irritare la pelle, la bocca e il tratto digerente.

Il pothos è facile da curare?

La cura delle piante di Pothos è molto semplice dal momento che sono abbastanza tolleranti nei confronti dell’incuria e degli ambienti di crescita tutt’altro che ideali. In effetti, il pothos è chiamato edera del diavolo perché è quasi impossibile da uccidere.

Quanto velocemente cresce il pothos?

Il Pothos è una pianta d’appartamento a crescita rapida con il potenziale per aggiungere oltre 30 cm di lunghezza in un mese.

Qual è la differenza tra piante di pothos e filodendro?

Pothos e filodendri sono due piante d’appartamento comuni che sembrano molto simili, ma sono due piante separate e distinte. Il modo più semplice per distinguerli è dalle loro foglie. Le piante di Pothos hanno sottili foglie a forma di cuore che sono grandi e spesse, mentre i filodendri hanno foglie a forma di cuore più distintive che sono più sottili, morbide e levigate.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio