fbpx
Coltivare l'Orto

Coltivare lenticchie: trucchi e consigli

Coltivare lenticchie nell’orto è un ottimo modo per portare in tavola legumi freschi e a km 0. La pianta della lenticchia è una pianta annuale, una leguminosa e appartiene alla famiglia delle Fabaceae, come i piselli o i fagioli. Le piante crescono su viti ramificate e possono essere coltivate con un unico stelo o crescere liberamente in un cespuglio ramificato. Fiori bianchi, viola chiaro o blu pallido sbocciano sui rami più bassi e risalgono la pianta fino al raccolto. I fiori svaniscono circa tre giorni dopo la fioritura e producono baccelli tre o quattro giorni dopo.

Ogni baccello piatto e liscio contiene uno o due semi. Questi legumi della stagione fresca crescono relativamente velocemente. Piantateli in primavera e dovrebbero essere pronti per il raccolto dopo circa 80 giorni.

lenticchie
Nome comune Pianta di lenticchie, Adas, Mercimek, Messer, heramame, masoor
Nome botanico ​Lens culinaris
Famiglia Fabacee
Tipo di pianta Frutta, verdura
Taglia matura Fino a 50 cm di altezza
Esposizione al sole Pieno sole
Tipo di terreno Ben drenato, sabbioso, argilloso
pH del terreno Acido, neutro, alcalino
Tempo di fioritura Primavera
Colore del fiore Bianco, blu, viola
Difficoltà di coltivazione bassa
Zona nativa mediterraneo

Come piantare le lenticchie

Le lenticchie sono facili da coltivare e molto resistenti. Seminate i semi di lenticchie tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, tre settimane prima dell’ultima data di gelo. Le piante giovani possono tollerare il gelo leggero. Le piante saranno probabilmente più corte se seminate più tardi e i baccelli matureranno più tardi e in modo meno prolifico.

Questa pianta ha bisogno del pieno sole e predilige un terreno argilloso e acido, ma può crescere anche in terreni alcalini. Non piantate dove negli ultimi anni sono cresciuti altri legumi o con cipolle o aglio.

Date alle piante in crescita un traliccio corto; se non viene aggiunto alcun supporto, distanziare le piante di 10 cm di distanza in modo che l’aria possa circolare tra di loro. Le lenticchie non competono bene con le erbacce.

Coltivare lenticchie: cura e consigli

 

Selezionate una posizione soleggiata, preferibilmente a sud o est, dove il sole è più caldo e incoraggerà le piccole piantine a crescere rapidamente.

Nel complesso, le lenticchie si adattano a tutti i tipi di terreno, ma un buon drenaggio è fondamentale. Le piante preferiscono terreni sabbiosi, ben drenati e fertili. Evitate terreni salini che possono limitare la crescita delle radici e la capacità della pianta di assorbire umidità. Il pH migliore è compreso tra 6,0 e 6,5 (anche se le piante cresceranno in un terreno con pH fino a 8,0).

Dopo la semina annaffiate bene senza inzuppare il terreno. Se le condizioni meteorologiche diventano particolarmente secche, le piante di lenticchie sono resistenti alla siccità ma potrebbero morire se il terreno si impregna d’acqua.

Le piante di lenticchie prosperano in aree dove il clima è fresco e con precipitazioni limitate.

Non avrete bisogno di fertilizzante se utilizzate il compost per arricchire il terreno. Se il terreno è naturalmente grumoso, aggiungi il compost per allentarlo in autunno prima della semina primaverile, poiché il contatto diretto con il fertilizzante può scioccare i semi.

Varietà di piante di lenticchie

Le lenticchie si dividono in due sottospecie: la varietà coltivata ( Lens culinaris) e la sua parente selvatica (Lens orientalis). Il tegumento delle lenticchie può essere chiaro, verde, marrone chiaro, marrone o nero; alcune cultivar hanno screziature o macchioline viola, nere.

lenticchie

Raccolta delle lenticchie

Raccogliete i baccelli verdi entro 70-80 giorni dalla semina e quando i baccelli inferiori sono marroni tra la fine di luglio e l’inizio di agosto. Il seme è chiamato legume quando le lenticchie vengono utilizzate come cereale secco.

Per capire se è pronto per essere raccolto, colpite un seme con un martello. Se si rompe, è pronto per essere raccolto. Se si schiaccia, lasciatelo asciugare sulla pianta più a lungo. In caso di gelata precoce, staccate la pianta intera e appenderla a testa in giù in un ambiente caldo ad asciugare. Fatelo mentre le temperature esterne non sono estremamente calde o secche.

Come coltivare le piante di lenticchie in vaso

Le lenticchie possono essere coltivate in vaso, ma per avere una buona resa sono necessarie più piante. Utilizzate un terreno sabbioso o limoso che sia più acido, con un pH di circa 6,0. Potete usare qualsiasi vaso purché sia ​​profondo almeno 20 cm e con ampi fori di drenaggio.

Piantate da due a tre semi per vaso e non utilizzate troppi semi; questo non permetterà una corretta circolazione dell’aria e produrrà una resa minore. Annaffiate dopo 5 ore dalla semina, mantenendo il terreno umido.

Potatura della piante di lenticchie

Se avete piantato più semi per vaso, potate o estirpate la piantina più debole. La rimozione delle piantine più deboli consente alle piante più forti di crescere più vigorosamente e previene l’affollamento nell’area di coltivazione. Quando le piantine hanno germogliato alcune foglie, valutate quale sembra più debole o non cresce così vigorosamente come le piantine vicine. Tirate con attenzione e non disturbate le radici della pianta che lasci nel vaso.

Se notate che le piante iniziano a crescere fitte insieme, rimuovete parte del fogliame per consentire il flusso d’aria attorno alle piante. Il flusso d’aria limitato attorno alle piante è un terreno fertile per malattie e infestazioni di parassiti.

Le lenticchie hanno difficoltà a competere con le erbacce, quindi strappate a mano eventuali erbacce o piante concorrenti. Inoltre, rimuovete le piante di lenticchie malate o danneggiate da parassiti per prevenire la diffusione di malattie o parassiti.

Poiché le lenticchie sono annuali, una volta mature, secche e pronte per la raccolta, dovrete estrarre l’intera pianta di lenticchie dal terreno.

Propagazione delle piante di lenticchie

Le lenticchie vengono spesso coltivate per il loro valore come fonte alimentare ad alto valore nutritivo, poiché forniscono ferro, proteine ​​e altre vitamine e minerali.  Le lenticchie si propagano seminando i semi in primavera. Potete seminare i semi di questa pianta annuale direttamente nel terreno a partire dall’ultimo gelo.

Non si propaga per talea o divisione, anche se potete trapiantare le piantine che iniziate in casa due settimane prima della data stimata dell’ultimo gelo. Le varietà resistenti all’inverno devono essere piantate a fine estate o all’inizio dell’autunno.

Come coltivare piante di lenticchie dal seme

Prima della semina, facoltativamente, è possibile inoculare nei semi di lenticchia il Rhizobium leguminosarum,  un batterio che vive in rapporto simbiotico mutualistico con le leguminose. La diffusione di questi batteri sui semi darà alle piante l’azoto aggiunto di cui hanno bisogno per una crescita e una salute ideali.

Dissodate e rastrellate bene il terreno e rimuovete eventuali pietre ed erbacce per garantire che i semi abbiano le condizioni adeguate per germogliare. I semi germinano in circa 10 giorni e le piante maturano in 80-119 giorni.

Fornite un traliccio e addestrate la pianta a scalarlo; le piante si arrampicheranno in modo indipendente, ma aiuta dare loro un inizio e per farlo potete usare i lacci delle piante per fissare lo stelo al traliccio per un supporto extra.

Parassiti e malattie delle piante di lenticchie

Poiché le piante di lenticchie prosperano in condizioni di bassa umidità, di solito non attirano molte malattie. Occasionalmente possono verificarsi peronospora, muffa bianca o marciume radicale come sintomo della rotazione delle lenticchie con i raccolti sbagliati.

Anche i parassiti sono minimi e fortunatamente non colpiscono molto spesso le piante di lenticchie. È molto raro che le lenticchie attirino insetti, afidi, vermi, vermi e tripidi. Se li notate, lavateli via con un getto d’acqua costante.

 

Coltivare lenticchie: FAQ

  • Dove crescono meglio le lenticchie?

    Originaria dell’Egitto, della Grecia e di Roma, la Lens culinaris è stata probabilmente coltivata per più di 8.500 anni, facendosi gradualmente strada verso il Mediterraneo, l’Asia e l’emisfero occidentale. Crescono meglio in pieno sole e possono anche crescere bene in ambienti chiusi con luci di coltivazione supplementari che simulano il pieno sole.

  • Qual è il livello di difficoltà per coltivare le lenticchie?

    Le lenticchie sono facili da coltivare, anche se con il giardinaggio siete alle prime armi. Le loro maggiori esigenze sono il pieno sole, l’irrigazione regolare, un buon flusso d’aria intorno alle piante e la fornitura di un traliccio per crescere.

  • Qual è il mese migliore per piantare le lenticchie?

    Piantate le lenticchie a fine aprile o inizio maggio, a seconda della zona climatica e della possibilità di gelo. La temperatura del suolo dovrebbe essere superiore a 4,5 gradi.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio