fbpx
Coltivare In Casa

Come coltivare l’eucalipto

Nome botanico Eucalyptus cinerea, cibo preferito del koala, albero sempreverde originario dell’Australia e pianta domestica all’occorrenza. L’eucalipto presenta una corteccia bruno-rossastra, ha foglie di colore argenteo e blu-verde che emanano quella distinta fragranza simile al mentolo che ci è familiare soprattutto se in inverno usiamo i profumatori per l’ambiente sfruttando il calore dei termosifoni. 

Nome comuneEucalipto, albero del dollaro d’argento, mela argyle
Nome botanicoEucalyptus cinerea
FamigliaMirtacee
Tipo di piantaAlbero
Altezzafino a 20 metri
Esposizione al solepieno sole
Tipo di terrenoben drenato
pH del terrenoda acido a neutro (da 5,5 a 6,5)
FiorituraRara
ImpiegoAlbero o pianta domestica
Area nativaAustralia
TossicitàTossico per le persone, tossico per gli animali domestici
Coltivare l'eucalipto

Come piantare l’eucalipto

Se coltivate l’eucalipto dai semi, avviateli in casa da 10 a 12 settimane prima dell’ultima data di gelata prevista in primavera. Se avete una pianta da vivaio, trapiantatela in giardino in primavera dopo che è passato il pericolo gelo.

Selezione di un sito di impianto

Scegliete un sito di impianto che riceve molto sole e ha un terreno con un forte drenaggio. Inoltre, assicuratevi che ci sia spazio sufficiente per accogliere l’intera altezza e la diffusione dell’albero. Assicuratevi anche che nessun albero o arbusto nelle vicinanze blocchi la luce solare. Questa pianta può anche essere coltivata in vasi e indoor se ci sono buone condizioni di luce.

Spaziatura, profondità e supporto

Se state piantando più alberi di eucalipto, distanziateli di almeno due metri l’uno dall’altro. Piantateli alla stessa profondità in cui erano nel loro vaso da vivaio. Questi alberi generalmente non hanno bisogno di alcun picchetto o altra struttura di supporto su cui crescere.

Cura delle piante di eucalipto

Esposizione

L’eucalipto ama molto la luce, quindi sistemate la pianta da qualche parte in modo che riceva almeno sei ore di luce solare diretta al giorno. Allo stesso modo, le piante di eucalipto coltivate in casa dovrebbero essere tenute vicino a una finestra luminosa, preferibilmente rivolta a sud.

Suolo

L’eucalipto può tollerare la maggior parte dei tipi di terreno, ma ha bisogno di un terreno con un buon drenaggio. Per le piante in vaso, usate un terriccio ben drenante. Un pH del terreno da leggermente acido a neutro è il migliore.

Acqua

L’eucalipto è in qualche modo tollerante alla siccità una volta stabilito. Tuttavia, non gli piace molto essere lasciato asciutto per lunghi periodi perché potrebbe far cadere foglie o rami. Una buona regola è quella di annaffiare quando puoi infilare il dito nel terreno e sentire la secchezza in modo tangibile. Questo spesso equivarrà ad annaffiare settimanalmente se non ci sono state piogge, specialmente per le piante in vaso.

Temperatura e umidità

L’eucalipto preferisce temperature calde e gradisce un livello di umidità moderato. Non può sopravvivere all’esposizione prolungata a temperature inferiori a 10 gradi. Quindi, se state coltivando la tua pianta in un vaso, portatela in casa se sono previste temperature fredde.

Fertilizzante

Se state coltivando la pianta nel terreno, non avrà bisogno di fertilizzante. Tuttavia, le piante in vaso esauriranno i loro nutrienti più rapidamente. Quindi fertilizzateli con un fertilizzante per piante d’appartamento a basso contenuto di azoto durante la stagione di crescita, seguendo le istruzioni sull’etichetta.

Specie di eucalipto

Oltre all’Eucalyptus cinerea, esistono centinaia di altre specie di eucalipto. Le più famose:

  • Eucalyptus globulus : noto come gomma blu, questa specie presenta una corteccia liscia ed è particolarmente adattabile a una varietà di condizioni di crescita.
  • Eucalyptus gunnii : comunemente indicata come gomma da sidro, questa specie ha una migliore tolleranza al freddo rispetto alla maggior parte delle altre specie di eucalipto.
  • Eucalyptus platypus: questa è una specie particolarmente resistente che può tollerare terreni pesanti, freddo e siccità.

Raccolta dell’eucalipto

Oltre alla sua evidente bellezza, l’eucalipto può anche essere raccolto per vari usi. Aspettate però la stagione di crescita per raccogliere foglie e rami maturi. Se volete cogliere solo le foglie, tagliatele semplicemente con le forbici o a mano. Asciugatele poi all’aria su un tovagliolo di carta in un luogo fresco e al riparo dalla luce solare diretta. Aspettate che le foglie siano leggermente coriacee, quindi conservatele in barattoli di vetro con coperchi ben chiusi. Le foglie essiccate possono essere utilizzate nei tè, per aromatizzare altre bevande o per profumare gli ambienti.

Se desiderate utilizzare i rami per lavori di artigianato, uno dei modi migliori per conservarli è con la glicerina. Potate semplicemente un pezzo di ramo che sia di vostro gradimento. Scegliete un contenitore abbastanza grande da contenere l’intero ramo di eucalipto e in un contenitore separato mescolare una parte di glicerina con due parti di acqua bollente e lasciate raffreddare. 

Versate un po’ del liquido raffreddato nel grande contenitore, quindi inserite l’estremità tagliata del ramo di eucalipto. Conservate il contenitore in un luogo fresco e buio e ispezionate il ramo settimanalmente. Aggiungete più liquido se necessario per mantenerlo al livello ottimale. Possono essere necessarie da due a sei settimane prima che il ramo si asciughi. Le foglie passeranno dal verde al viola o all’argento e saranno morbide e lisce. Una volta essiccato, rimuovete il ramo dal contenitore,

Come coltivare l’eucalipto in vaso

Pianta di eucalipto

Le piante di eucalipto vengono spesso coltivate in vaso al di fuori delle loro zone di rusticità. Ciò consente di proteggere le loro piante dal freddo portandole in casa. Tuttavia, molti trattano le piante di eucalipto in vaso come piante annuali, iniziando con nuove piante ogni anno a causa del loro rapido tasso di crescita. Questo le rende più gestibili come piante d’appartamento e su balconi e terrazze.

Queste piante non amano che le loro radici vengano disturbate. Quindi è meglio iniziare con un grande vaso per evitare di dover rinvasare in seguito. Assicuratevi solo che ogni vaso abbia ampi fori di drenaggio e usate un mix di terriccio di qualità a drenaggio rapido. 

Potatura dell’eucalipto

Gli alberi di eucalipto generalmente non hanno bisogno di molte potature. Tuttavia, potete potare rami troppo cresciuti, spezzati o deformi per mantenere la pianta bella e attraente. Il momento migliore per farlo è in estate, ma evitate di potare durante le giornate umide.

Propagazione dell’eucalipto

Gli alberi di eucalipto sono più comunemente coltivati a partire ​​da semi acquistati o piante da vivaio. Gli alberi del giardino domestico non fioriscono spesso e producono i propri semi. Si può propagare anche per talea, anche se questo non ha sempre successo. Il metodo è molto economico e conveniente per ottenere una nuova pianta, soprattutto perché l’eucalipto può essere difficile da trovare nei garden center. Il momento migliore per effettuare le talee è quando un albero ha tra i 2 ei 12 mesi anche se radicare gli steli maturi è difficile. Cercate di prelevare le talee alla fine dell’estate. Ecco come:

  1. Preparate un vasetto con tre parti di corteccia d’albero compostata e una parte di perlite. Aggiungete un fertilizzante a lenta cessione, seguendo le istruzioni sull’etichetta per le dimensioni del vaso. Inumidite il terreno.
  2. Usate cesoie da potatura sterili per tagliare uno stelo. Tagliate appena sopra un nodo-foglia.
  3. Rimuovete le foglie sulla metà inferiore del taglio. 
  4. Immergete l’estremità tagliata in un ormone radicante, quindi piantatela nel terreno di coltura quasi fino al punto in cui si trovano le foglie. 
  5. Tenete il contenitore in una luce intensa e indiretta in una stanza a circa 20 gradi. Assicuratevi che il terreno rimanga leggermente umido.
  6. Le radici dovrebbero formarsi in circa un mese. A quel punto, potete spostare la nuova pianta in un punto più soleggiato e distanziare gradualmente le annaffiature. Quando il clima è abbastanza caldo, portate la pianta all’aperto per periodi progressivamente più lunghi prima di piantarla in giardino.

Come coltivare l’eucalipto dal seme?

I semi devono prima essere refrigerati in frigorifero per due mesi prima di essere piantati. Seminateli alla fine dell’inverno al chiuso circa 10-12 settimane prima dell’ultima data prevista per il gelo. Usate un mix di semi in vasi di torba che alla fine sarete in grado di piantare nel terreno per evitare di disturbare le radici. Seminate i semi sopra il terreno di coltura, coprendoli solo leggermente. Posizionate i vasi in un luogo caldo con luce intensa indiretta e mantenete il terreno di coltura umido ma mai inzuppato, nebulizzandolo. I semi dovrebbero germogliare in due o tre settimane.  

Svernamento

Se state coltivando una pianta di eucalipto in vaso al di fuori delle sue zone di rusticità, dovete portarla in casa se volete che sopravviva all’inverno. Non lasciate che la pianta sia esposta al gelo, che può danneggiare o uccidere il fogliame. Posizionatela vicino alla finestra più luminosa, preferibilmente una esposta a sud. Non concimate la pianta e rallentate leggermente con l’irrigazione.

Parassiti comuni nella pianta dell’eucalipto

L’eucalipto è abbastanza privo di grossi problemi di parassiti o malattie. Ma potreste occasionalmente avvistare buchi nella corteccia, linfa trasudante e scolorimento del fogliame: sono segni di un’infestazione. Rimuovete immediatamente l’area infestata della pianta, poiché gli insetticidi in questo caso non sono efficaci contro i tarli.

Tre delle domande più comuni:

  • È facile coltivare l’eucalipto?L’eucalipto può essere difficile da coltivare al di fuori del suo ambiente naturale. Ma con abbastanza luce solare e calore, può crescere vigorosamente. Insomma, provateci!
  • Quanto velocemente cresce l’eucalipto?L’eucalipto è un albero a crescita rapida e può guadagnare diversi metri in poco tempo
  • L’eucalipto può essere una pianta d’appartamento?L’eucalipto può essere coltivato come pianta d’appartamento se avete una finestra luminosa, un grande vaso e un luogo soleggiato dove possa ricevere molta luce.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio