fbpx
Coltivare l'Orto

Come coltivare l’erba cipollina

L’erba cipollina (Allium schoenoprasum) è un’erba perenne della stessa famiglia della cipolla e dell’aglio. Ha un leggero sapore di cipolla ed ha attraenti fiori viola commestibili che ne fanno anche un’interessante pianta da giardino e decorazione. Se amate cucinare e vi piace sperimentare con erbe e ingredienti di stagione, non potete fare a meno della coltivazione delle erbe aromatiche.

Iniziamo da una delle prime erbe a spuntare nel giardino primaverile, nonché la più facile da coltivare, quindi perfetta se siete alle prime armi. Lo sapevate? 

Questa pianta attira le api e altri impollinatori mentre sembra respingere altri insetti; a volte viene piantata tra le verdure proprio per allontanare altri insetti dannosi. Questa pianta perenne è resistente al freddo ed è ideale da coltivare nelle regioni più temperate. Le piante di solito vengono piantate all’inizio della primavera per dare un raccolto generoso a partire dalla tarda primavera. Se piantati dai semi, raggiungeranno la maturità per il raccolto in circa due mesi.

Ecco allora tutto quello che c’è da sapere su come piantare, coltivare, raccogliere e conservare l’erba cipollina. Parliamo di una pianta a bassa manutenzione, alto rendimento e alta versatilità.

Nome botanico Allium schoenoprasum
Nome comune Erba cipollina, erba cipollina comune
Tipo di impianto Erbacea, perenne
Dimensione matura 40 cm di altezza
Esposizione al sole Pieno sole, ombra leggera
Tipo di terreno Argilloso, sabbioso
pH del suolo Da leggermente acido a neutro
Tempo di fioritura Inizio estate
Colore del fiore Viola lilla

erba cipollina

Come piantare l’erba cipollina

Questa pianta è una comune erba da giardino che negli orti si coltiva per la tavola, ma costituisce anche una buona pianta ornamentale per giardini rocciosi o bordure. Cresce bene anche in vaso e può essere svernata al chiuso o posizionata su un davanzale tutto l’anno per consentire un raccolto continuo. Insomma, si tratta di una pianta davvero versatile che si presta a mille usi.

L’erba cipollina ama molto il sole, il terreno ben drenato e un’umidità decente. È una buona idea scavare nel terreno circa 15 cm di compost ben decomposto prima di piantare. A causa della loro abitudine a formare grumi, l’erba cipollina può diventare facilmente sovraffollata, quindi dividere i ciuffi ogni 3 o 4 anni contribuirà a garantire che la crescita rimanga vigorosa.

Nei climi caldi, le piante possono rimanere sempreverdi tutto l’anno; nei climi freddi, moriranno al livello del suolo ogni autunno, tornando come piante perenni in primavera. L’erba cipollina è una pianta con radici poco profonde; considerate attentamente ciò che coltivate intorno a loro e fate attenzione alle erbacce che spuntano, poiché queste possono competere con l’erba cipollina se non state attento .

Se coltivate l’erba cipollina come erba commestibile potete tagliare i fiori per impedire alle piante di auto-seminarsi e per incoraggiare la crescita che viene generalmente impedita dallo sbocciare dei fiori. Se scegliete di godervi le fioriture (che sono anche commestibili), tenete presente che le piante si auto-semineranno molto liberamente. Come abbiamo detto, l’erba cipollina è una pianta molto versatile.

L’erba cipollina inoltre non ha seri problemi di parassiti o malattie, ma il marciume radicale può essere un problema per i ciuffi che crescono in terreni densi e scarsamente drenati.

Cura e coltivazione della pianta

Coltivare l’erba cipollina è piuttosto semplice. Tutto ciò di cui ha bisogno è un luogo caldo, da soleggiato a semi-ombreggiato con terreno leggermente sabbioso, ricco di humus e ben aerato. E annaffiate regolarmente in modo che queste piante erbacee prosperino. L’erba cipollina cresce bene in letti rialzati e serre e preferisce condizioni di terreno leggermente acide o neutre.

Vediamo ora quali sono gli aspetti da prendere in considerazione per avere pianta belle verdi e un raccolto sempre abbondante.

Esposizione al sole

L’erba cipollina prospera in un luogo pieno di sole. Sebbene tolleri l’ombra leggera, l’esposizione dei fiori sarà meno impressionante in luoghi ombreggiati. Scegliete quindi un punto esposto a sud, in cui la pianta possa beneficiare del sole per gran parte della giornata.

Suggerimento : mantenere le piante di erba cipollina in casa in modo permanente può portare a una crescita ridotta, poiché l’intensità della luce è spesso insufficiente. Spostatela in un luogo caldo all’aperto durante i soleggiati mesi estivi in ​​modo che possa prosperare.

Il terreno giusto per coltivare

Per produrre il miglior raccolto, consigliamo di piantare l’erba cipollina in un terreno ben drenante e ricco e umido, le stesse condizioni in cui prosperano le cipolle. Del resto, le piante fanno parte della stessa famiglia e se già il vostro orto ospita una coltivazione di cipolle, non sarà difficile mettere in pratica gli stessi accorgimenti.

Acqua e dosi per l’irrigazione

L’erba cipollina è una specie abbastanza resistente alla siccità, una volta stabilita per bene nel terreno. Questo non significa che dovreste trascurare di annaffiarla quando il tempo diventa caldo e secco. Per ottenere un raccolto abbondante, assicuratevi che l’erba cipollina sia mantenuta costantemente umida per tutta la sua stagione di crescita.

Se non siete sempre in grado di tenere il passo con la tabella di marcia di irrigazione, potreste prendere in considerazione la pacciamatura. Cosa c’entra, vi starete chiedendo. Ebbene, i bulbi di erba cipollina si trovano vicino alla superficie del terreno, e la pacciamatura può aiutare a conservare l’umidità del suolo.

Temperatura e umidità ideali

L’erba cipollina è un’erba fresca e produce il raccolto migliore in primavera e in autunno. Il caldo estivo estremo a volte può far sì che l’erba cipollina diventi dormiente durante la metà dell’estate. Il freddo estremo invece può anche uccidere il fogliame, ed è per questo che l’erba cipollina coltivata in vaso viene spesso svernata al chiuso. Ricordatevi quindi di portare la pianta dentro casa prima quando l’autunno inizia a diventare decisamente freddo.

Fertilizzare l’erba cipollina

L’erba cipollina non ha bisogno di molti nutrienti per sopravvivere, quindi non è necessaria una fertilizzazione frequente. Ma è una buona idea dare all’erba cipollina un buon nutrimento una volta all’anno con un fertilizzante ad alto contenuto di azoto in tarda primavera o all’inizio dell’estate.

Varietà di erba cipollina

Oltre all’erba cipollina comune (Allium schoenoprasum ) ci sono altre tre specie di Allium correlate comunemente coltivate come erba cipollina da giardino o da orto per via del loro sapore piuttosto deciso:

  • Allium Tuberosum, nota anche come erba cipollina cinese, ha un aspetto simile all’erba cipollina comune, ma ha un leggero sapore di aglio. L’erba cipollina all’aglio tende ad essere leggermente più alta, ha foglie più piatte e più verdi e i suoi fiori sono sempre bianchi. Inoltre, non sono così tolleranti al freddo come quelli dell’erba cipollina classica.
  • L’erba cipollina gigante siberiana ( Allium ledebourianum ) ha un gusto più ricco rispetto ad altre varietà di erba cipollina, con un forte sapore di cipolla e aglio. È una pianta più alta, con grandi fiori rosa-viola.
  • L’erba cipollina all’aglio siberiana (Allium nutans) ha un caratteristico sapore di cipolla e aglio. Ha fogliame eretto blu-verde e fiori rosa che sbocciano in piena estate.

fiori di erba cipollina

Come coltivare con successo a partire dal seme

I semi seminati all’aperto in primavera di solito germinano entro poche settimane. Idealmente, le temperature devono essere di circa 20 gradi. Se le temperature all’inizio della primavera sono fredde, è preferibile seminare in un vassoio su un davanzale soleggiato, da sei a otto settimane prima dell’ultimo gelo.

Assicurati di seminare l’erba cipollina vicino alla superficie e controllate che i semi non siano troppo distanziati tra loro. Se avete piantine germinate al chiuso da trapiantare all’aperto, assicuratevi di indurirle prima con visite sempre più lunghe all’aperto per un periodo di circa 10 giorni, fino a quando non si saranno stabilizzate e saranno pronte per essere trasferite fuori.

Propagare e dividere

L’erba cipollina è facile da propagare per divisione. Anche se non avete bisogno di creare nuove piante, è comunque consigliabile dividere i cespi ogni pochi anni. Ciò migliora la produttività e la salute delle piante e impedisce loro di diventare eccessivamente congestionate.

Potatura dell’erba cipollina

Se non volete che l’erba cipollina spunti in tutto il giardino espandendosi oltre limite, è una buona idea rimuovere i fiori subito dopo che hanno finito di sbocciare. Ciò impedirà ai semi di diffondersi.

Raccolta e conservazione 

L’erba cipollina è solitamente pronta per essere raccolta entro un paio di mesi dalla germinazione dei semi, o circa 30 giorni dopo che le piantine del vivaio sono state piantate. È una buona idea per l’estetica, e per favorire una sana ricrescita, tagliare le foglie fino alla base. Potete raccogliere in qualsiasi momento, ma tenete presente che la vecchia crescita può essere più dura e non altrettanto saporita. Le nuove piante dovrebbero essere raccolte quattro o cinque volte nel loro primo anno. Le piante mature dovrebbero essere raccolte mensilmente.

Molto più buona più buona se consumata fresca o congelata subito dopo la raccolta. Le foglie perdono il loro sapore se vengono essiccate per la conservazione. Se invece volete consumare i fiori, raccoglieteli subito dopo che si sono completamente aperti, perché è allora che avranno il miglior sapore.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio